La Dea di Rapino

Nella collezione del Museo Archeologico della Civitella di Chieti, incentrata sulla storia antica del chietino, spicca una piccola statua, cosiddetta “Dea di Rapino” (III sec. a.C.), di fondamentale importanza per conoscere le prime popolazioni italiche, in questo caso i Marrucini, che abitavano i luoghi a ridosso della Majella e delle sue vallate. Questo arcaico manufatto…

Lanciano da scoprire

Se vieni con me per un sentiero che tu hai passato cento volte, il sentiero ti sembra nuovo (1) In questo articolo faremo un viaggio nella bella Lanciano, la città delle fiere e delle “feste di settembre”, la città del compositore Fedele Fenaroli e della prestigiosa casa editrice Carabba, fondata nel 1878 da Rocco Carabba,…

La storia di un antico presepe

– For the English version, please refer to the end of this page – Il baule di velluto sta in buono stato, e con tutto il piacere lo rimanderò alla v.ra sig.ra madre…(1) Così nel giugno del 1839 Maria Maddalena Cerulli, vedova di Giuseppe Antinori, scriveva al nipote Luigi. Giuseppe Antinori era il nipote di…

Abruzzo e antichi gioielli, il corallo di Giulianova.

– For the English version, please refer to the end of this page – Foto copertina: pavimento con inserti in polvere di corallo, Villa Migliori di Giulianova, luglio 2016, foto di Leo De Rocco – copyright Introduzione Questo articolo è dedicato alla storia della oreficeria abruzzese. Gran parte degli abruzzesi conoscono la “Presentosa“, un monile…

Bucchianico, la Festa dei Banderesi

– For the English version, please refer to the end of this page – La Passione in tutto. Desidero le più lievi cose perdutamente, come le più grandi. Non ho mai tregua. (1) Mi trovo a Bucchianico, un piccolo paese collinare nel chietino, ho scoperto che qui ogni anno si fa un tuffo nel Medioevo:…

Ripa Teatina, la storia di Rocky Marciano.

– For the English version, please refer to the end of this page – “La cosa a cui pensavo più spesso era la povertà che mia madre e mio padre avevano affrontato” (Rocky Marciano) Castrum Teate, così si chiamava anticamente Ripa Teatina, tranquillo paese collinare del chietino a metà strada tra il mare Adriatico e…

Abbazia di San Clemente a Casauria

– For the English version, please refer to the end of this page – Voglio condurti a un’abbazia abbandonata, più solitaria del nostro Eremo, piena di memorie antichissime: dov’è un gran candelabro di marmo bianco, un fiore d’arte meraviglioso, creato da un artefice senza nome…Dritta su quel candelabro, in silenzio, tu illuminerai col tuo volto…

Atri, la Notte dei Faugni

Foto copertina, Leo De Rocco: Atri, Notte dei Faugni. Quest’ordine del mondo, che è lo stesso per tutti, non lo fece né uno degli dei, né uno degli uomini, ma è sempre stato ed è e sarà fuoco vivo in eterno, che al tempo dovuto si accende e al tempo dovuto si spegne. (1) Atri…

Atri, tra Adriano e Andrea De Litio.

Chi ama il bello, finisce per trovarne ovunque. Come un filone d’oro che scorre. (1) Marguerite Yourcenar I turisti che visitano Atri non fanno molto caso ad un busto in pietra che ritrae l’imperatore Adriano collocato in una piccola nicchia posta all’ingresso di questa città d’arte, tra le più belle d’Abruzzo. Eppure per ragioni storiche…

Popoli, le sorgenti d’Abruzzo

– For the English version, please refer to the end of this page – Dalla terra nasce l’acqua, dall’acqua nasce l’anima. Eraclito (1) Tempo di foliage. L’Abruzzo, con i suoi parchi nazionali e regionali e le riserve naturali montane e marine, offre diversi set fotografici per la felicità di fotografi, professionisti o appassionati, e degli…

Autunno abruzzese

Settembre, andiamo. È tempo di migrare. Ora in terra d’Abruzzi i miei pastori lascian gli stazzi e vanno verso il mare: scendono all’Adriatico selvaggio che verde è come i pascoli dei monti (…) E vanno pel tratturo antico al piano, quasi per un erbal fiume silente su le vestigia degli antichi padri. O voce di…

Il Raffaello rubato

– For the English version, please refer to the end of this page – “Tanto ardo, che ne mar ne fiumi spegner potrian quel foco; ma non mi spiace, perché il mio ardor tanto di ben mi fece, che ardendo ogni ora più d’arder me consumi.” Raffaello (1) Gli aquilani conoscono bene la storia del…

Il Parco dei Ligustri, storia di una bellezza ritrovata.

In mezzo all’erba, sotto gli alberi, nei vasi grigi delle nicchie, si scorgevano pennellate bianche, d’oro, di porpora; sopra la sua testa gli alberi erano rosa e bianchi, e ovunque si udivano battiti d’ali, suoni flautati, ronzii, dolci profumi. (brano tratto da Il Giardino Segreto, di Frances Hodgson Burnett – 1910) Vi racconto una storia…

Barocco abruzzese, Alanno e Pietranico.

Foto copertina: Oratorio Santa Maria delle Grazie, dettaglio – Alanno – foto Leo De Rocco Alanno e Pietranico, due paesi tra le colline preappenniniche del pescarese, luoghi tranquilli e immersi nel verde, circondati da distese di vigneti e uliveti che si perdono tra le boscose valli a ridosso della Majella e del Gran Sasso. Questa…

Pacentro, la Corsa degli Zingari

– For the English version, please refer to the end of this page – Laudamus veteres, sed nostri utemur annis. (Elogiamo i tempi antichi, ma sappiamoci muovere nei nostri) Ovidio Il Luogo In Abruzzo le bellezze naturali vivono in simbiosi con la storia e le tradizioni popolari. Pacentro è un suggestivo paese posizionato ai piedi…

San Vito Chietino, trabocchi, ginestre e amanti.

– For the English version, please refer to the end of this page – Foto copertina: San Vito Chietino, Eremo Dannunziano, scogliera alle Portelle, Leo De Rocco 25 Marzo. San Vito è la mia Mecca, la mia città santa a cui vanno le più alte aspirazioni dell’essere… Che gran soffio salutare! San Vito è il…

Il gioiello del Velino: Santa Maria in Valle Porclaneta a Rosciolo dei Marsi.

“INGENII CERTUS VARII MULTIQUE ROBERTUS HIC LEVIGARUM NICODEMUS ATQUE DOLARM…ANNUS MILLENUS VENTENUS QUINQUIE DENUS CUM FUIT HOC FACTUM FLUXIT…VI MENSE OCTOBER” (1) Traduzione: Roberto, dotato di grande e versatile ingegno e Nicodemo, abbozzarono e rifinirono questo lavoro nell’anno mille centocinquanta. Quando questa opera fu compiuta correva il sei ottobre. Girando in lungo e in largo…

Miglianico, d’Annunzio, Michetti e San Pantaleone.

– For the English version, please refer to the end of this page – Allora le campane finalmente squillarono. Come i bronzi stavano a poca altezza, il fremito cupo del rintocco sfiorò tutte le teste; e una specie di ululato continuo si propagava nell′aria, tra un colpo e l′altro. ‟San Pantaleone ! San Pantaleone !…

Saturnino Gatti, il Rinascimento abruzzese

– For the English version, please refer to the end of this page – Sto andando a scoprire una piccola chiesa nascosta tra le montagne vicino L’Aquila, il luogo si chiama Villagrande di Tornimparte, qui sul finire del ‘400 un giovane artista abruzzese, Saturnino Gatti, creò un interessante ciclo di affreschi, che vorrei farvi conoscere….

Capestrano, magiche atmosfere.

In copertina: Capestrano, panorama dal Castello Piccolomini – foto Leo De Rocco “Sia avanzando che retrocedendo, sia colpendo che colpiti, invocate il nome di Gesù. In lui solo la salvezza!” (motto di San Giovanni da Capestrano durante l’assedio di Belgrado) Introduzione Capestrano si fa notare, così elegantemente medievale e rinascimentale, con il suo tipico castello…

L’Abruzzo di Henri Cartier-Bresson

– For the English version, please refer to the end of this page – “Le fotografie possono raggiungere l’eternità attraverso il momento…” Henri Cartier-Bresson Scanno ha sempre attratto grandi nomi della fotografia mondiale perché racchiude in sé l’essenza della bellezza abruzzese: quel connubio tra le bellezze naturali e il fascino delle antiche tradizioni che rende…

Tra le antiche vie di Navelli

“Ho lasciato Napoli mercoledì e con un viaggio di due giorni sono giunto a Navelli… L’Italia è piena di sorprese; Napoli affoga nel caldo tropicale, qui l’aria è fresca come nel Surrey in settembre. Alle prime curve di montagna, il vetturale ci ha fornito coperte a righe da viaggio, molto confortevoli. Nella diligenza, che trovano…

Costa dei Trabocchi, Punta Aderci

In copertina: Spiaggia di Punta Aderci al tramonto – foto: Leo De Rocco. Dopo aver attraversato la Costa dei Trabocchi, partendo da Ortona, arrivo nel sud dell’Abruzzo, nel vastese, un vero paradiso per chi ama il mare, la natura e per chi è appassionato di fotografia. Questa è anche la porta del Sud: Termoli è…

I Pellegrini di Vacri

– For the English version, please refer to the end of this page – Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi. (Italo Calvino) Da secoli a Vacri, un pittoresco paese tra le colline del chietino, si rinnova una singolare tradizione che…

I San Sebastiano abruzzesi

Ho visto un angelo nel marmo ed ho scolpito fino a liberarlo. Michelangelo (1) Introduzione Se vi capita di visitare la casa natale di Gabriele D’Annunzio, com’è noto in via Manthonè a Pescara, noterete su una parete un’antica stampa litografica che raffigura San Sebastiano, cosa ci fa li? Ci ricorda che il 22 maggio del…

Un parco fiabesco

– For the English version, please refer to the end of this page – Tutto fu ambìto e tutto fu tentato. Quel che non fu fatto io lo sognai; e tanto era l’ardore che il sogno eguagliò l’atto. (1) Immaginate un bosco, un vecchio mulino abbandonato, ponticelli, stagni, ruscelli, sorgenti d’acqua e laghetti con colori…

Ortona, Francesco Paolo Tosti e il Museo Musicale d’Abruzzo.

Vivi e lascia vivere* (*citazione di Arthur Schopenhauer che Francesco Paolo Tosti fece incidere su un sigillo di cristallo) Nella bella Ortona molti visitatori di passaggio che si recano ad ammirare il panoramico Castello Aragonese, bello da fotografare grazie anche alla suggestiva posizione a strapiombo sul mare, non sanno che lì vicino si trova l’interessante…

La Canzone popolare abruzzese

In copertina: Spiaggia di Francavilla al Mare, inizi del ‘900. “Costumi da bagno ultima moda: a righe orizzontali o verticali per i ragazzi. Le ragazze, invece, incominciano a scoprire avambracci e polpacci.” (1) Collezione privata In questo articolo vi parlerò di un argomento ormai dimenticato, eppure la Storia della Canzone popolare abruzzese è parte integrante…

Punta Penna: il Mare, il Faro e i d’Avalos

Quello è il faro e noi sui gradini dell’immaginazione indoviniamo i flutti dove vanno…(1) Percorro la strada che costeggia il mare di Vasto, mi trovo sulla bella Costa dei Trabocchi, un tratto della costa abruzzese che da Vasto sale per chilometri fino a Ortona in un susseguirsi di scogliere e tratti pianeggianti, paesaggi collinari con…

Ricordi di guerra, storie di Francavilla al Mare

Foto in copertina: Viale Nettuno, (qui tra gli anni venti e trenta del 900), è una strada che costeggia il lungomare di Francavilla al Mare. Su questo Viale, prima della guerra, si affacciavano case signorili, villini e hotel immersi nel verde dei pini marittimi, abitati nei mesi estivi soprattutto dalla borghesia abruzzese, ma anche da…

A casa di Gabriele D’Annunzio, senza dimenticare Flaiano.

Nella Pescara di oggi, rutilante di aggressività moderna, via Manthonè è una bacheca, uno scrigno scheggiato, uno stipo che custodisce l’aroma quasi affatto smarrito di una città che certo conobbe pigre e borghesi dolcezze. Giorgio Manganelli, 1987 (1) Casa Museo Gabriele D’Annunzio Pescara – foto Leo De Rocco 12 marzo, oggi è l’anniversario della nascita…

Abruzzo storie e passioni, impressioni d’occhio e di cuore.

Impressioni d’occhio e di cuore è il sottotitolo di un racconto del giornalista e critico d’arte ferrarese Primo Levi (1853-1917), pubblicato nel 1882 e scritto dopo un viaggio compiuto in Abruzzo. Il titolo principale del racconto, Abruzzo forte e gentile, è diventato un motto molto popolare nel tempo in Abruzzo ed è conosciuto anche nel…