Abruzzo storie e passioni, impressioni d’occhio e di cuore.

Impressioni d’occhio e di cuore è il sottotitolo di un racconto del giornalista e critico d’arte ferrarese Primo Levi (1853-1917), pubblicato nel 1882 e scritto dopo un viaggio compiuto in Abruzzo.

Il titolo principale del racconto, Abruzzo forte e gentile, è diventato un motto molto popolare nel tempo in Abruzzo ed è conosciuto anche nel resto d’Italia. Oltretutto, la copertina del libro fu firmata da Francesco Paolo Michetti (1851-1929). (1)

Frontespizio del libro di Primo Levi
Copertina del libro di Primo Levi

L’autore, con lo pseudonimo di “Primo”, fornisce una descrizione dettagliata dei luoghi visitati e delle persone incontrate. Già nell’esordio del racconto Levi riassume l’animo abruzzese, in cui la forza fisica e il coraggio convivono con la “gentilezza”, ossia l’insieme delle attitudini spirituali, morali ed etiche che rendono l’abruzzese rispettoso dell’Altro e pieno di umanità.

V’è nella nostra lingua, tutta, in sé stessa, semplicità ed efficacia, una parola consacrata dalla intenzione degli onesti a designare molte cose buone, molte cose necessarie: è la parola Forza. Epperò, s’è detto e si dice il forte Abruzzo. V’è nella nostra lingua, tutta, in sé stessa, comprensiva eleganza, una parola che vale a comprendere definendole, tutte le bellezze, tutte le nobiltà.. è la parola Gentilezza. Epperò, dopo aver visto e conosciuto l’Abruzzo, dico io: Abruzzo Forte e Gentile!

Oltre a Levi altri personaggi famosi scriveranno il “diario” del loro viaggio in Abruzzo: Ennio Flaiano, Pier Paolo Pasolini, Federico Zeri, Giorgio Manganelli, Dacia Maraini… e naturalmente Gabriele d’Annunzio, maestri di letteratura, poesia e giornalismo, che avrò modo di citare negli articoli che mi accingo a scrivere per questo blog.

Il mio viaggio itinerante sarà dunque “d’occhio e di cuore”. Racconterò, attraverso immagini spesso inedite, i luoghi, il paesaggio, i tesori dell’arte, la storia, le tradizioni, la cultura di una terra dalla bellezza spesso rimasta ancora intatta, che commuove il cuore e rapisce lo sguardo di chi la scopre.

Nel farlo cercherò di assistere e partecipare da vicino, in veste di cronista, alle antiche tradizioni locali, alle feste e ai riti di questa regione, intervisterò i suoi protagonisti cercando per voi storie, curiosità e aneddoti: storie e passioni.

Francavilla al mare, 2013
Francavilla al Mare – foto Leo De Rocco

Copyright –All rights reserved– Non è consentito nessun uso delle foto presenti in questo articolo senza autorizzazione – Pictures: no use is permitted without authorization Note: 1) Secondo altre fonti l’autore è Quintilio Michetti, fratello maggiore di Francesco Paolo – Foto copertina: Leo De Rocco, Campo Imperatore e Gran Sasso d’Italia, 2015 Autore/Blogger: Leo De Rocco leo.derocco@virgilio.it

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...