Mare Abruzzese

Quando i miei pensieri sono ansiosi, inquieti e cattivi, vado in riva al mare, e il mare li annega e li manda via con i suoi grandi suoni larghi, li purifica con il suo rumore, e impone un ritmo su tutto ciò che in me è disorientato e confuso. (Rainer Maria Rilke) In questo articolo fotografico…

I Pellegrini di Vacri

 – For the English version, please refer to the end of this page – Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi. (Italo Calvino) Da secoli a Vacri, un pittoresco paese tra le colline del chietino, si rinnova una singolare tradizione che coinvolge l’intera comunità…

I due Sebastiano

Ho visto un angelo nel marmo ed ho scolpito fino a liberarlo. (1) Una delle più alte espressioni dell’arte rinascimentale abruzzese è rappresentata da due statue lignee policrome raffiguranti San Sebastiano. I due Sebastiano, datati 1478 e 1517, sono opera di due illustri artisti abruzzesi: il sulmonese Silvestro dell’Aquila e l’aquilano Saturnino Gatti. I due artisti, le cui opere…

Il parco fiabesco

 – For the English version, please refer to the end of this page – Tutto fu ambìto e tutto fu tentato. Quel che non fu fatto io lo sognai; e tanto era l’ardore che il sogno eguagliò l’atto. (1) Immaginate un bosco, un vecchio mulino abbandonato, stagni, sorgenti d’acqua e laghetti con colori che sfumano dal…

Il Vate della Musica

Vivi e lascia vivere* (*motto che Francesco Paolo Tosti fece incidere su un sigillo di cristallo) Nella bella Ortona, molti visitatori che si recano ad ammirare il suggestivo castello Aragonese a strapiombo sul mare, non sanno che lì di fronte si trova l’interessante Museo della Musica dedicato al grande compositore abruzzese Francesco Paolo Tosti. Ubicato…

Siede lungo la spiaggia de’ Frentani

– For the English version, please refer to the end of this page – “Siede lungo la spiaggia de’ Frentani…” è il titolo di un sonetto che Gabriele Rossetti dedicò alla sua città, Vasto. Il sonetto è riportato sulla scalinata attigua alla sua casa natale (foto di copertina) Gabriele Rossetti, abruzzese, nato a Vasto nel 1783,  è…

Mare Nostre – La canzone popolare abruzzese

Mare Nostre è il titolo di una canzone dialettale abruzzese di ispirazione popolare. Scritta dal poeta e saggista Luigi Illuminati (Atri, 1881-1962), e musicata da Antonio Di Jorio (Atessa, 1890 – Rimini, 1981); questa canzone popolare esprime la nostalgia, la lontananza, la malinconia. Sono temi ricorrenti nella canzone popolare mediterranea, in particolare in quella portoghese, con…

Il Kursaal, 1910 e 2014

Rimango sempre incantato a guardare le immagini antiche, cerco di immedesimarmi nel contesto storico immortalato nelle foto. Come un bambino, immagino i personaggi e i paesaggi ritratti prendere vita e animarsi sotto i miei occhi.  È una fuga dalla realtà? Forse. Nella realtà contemporanea del due o trepuntozero che “forma” ha preso l’arte? Siamo sempre alla…

La Madonna e il Faro

Quello è il faro e noi sui gradini dell’immaginazione indoviniamo i flutti dove vanno…(1) Percorrendo la strada che costeggia il mare di Vasto, la bellissima Costa dei Trabocchi, un meraviglioso tratto della costa abruzzese che da Vasto sale per chilometri fino a Francavilla al Mare in un susseguirsi di verdi colline, vigneti e uliveti che a…

Ricordi di guerra

Viale Nettuno – in copertina in una foto tra gli anni venti e trenta – è una strada che costeggia il lungomare della cittadina di Francavilla al Mare. Questo viale, prima della guerra, era un susseguirsi di case e ville immerse nel verde, perlopiù abitate nei mesi estivi dalla borghesia del luogo, abruzzese ma anche romana….

12 Marzo 1863

Oggi è l’anniversario della nascita di uno dei personaggi abruzzesi più famosi e conosciuti al mondo: Gabriele d’Annunzio, scrittore, poeta, giornalista, ma anche politico, militare, aviatore. Più che ripercorrere la sua già nota biografia, proponiamo alcuni “scatti” fotografici e la citazione di un brano tratto da un suo romanzo, in esso il Vate celebra la sua amata…

Abruzzo storie e passioni, impressioni d’occhio e di cuore.

Impressioni d’occhio e di cuore è il sottotitolo di un racconto del giornalista e critico d’arte ferrarese Primo Levi (1853-1917), pubblicato nel 1882 e scritto dopo un viaggio compiuto in terra d’Abruzzo. Il titolo principale del racconto, Abruzzo forte e gentile, è diventato un motto molto popolare nel tempo. Oltretutto, la copertina fu firmata dall’illustre…